Key Man

Key Man

In caso di prematura scomparsa di un “Key man” l’azienda deve poter contare su risorse economiche immediate per sopperire le necessità del breve periodo, quali i costi dovuti alla ricerca e sostituzione, l’impatto sul business aziendale in virtù delle relazioni, il rischio di perdita di credibilità e affidabilità.
Inoltre, qualora la persona scomparsa fosse uno dei soci è importante disporre del capitale per liquidare gli eredi, con la relativa quota di competenza, senza andare ad intaccare le risorse economiche dell’azienda.

Principali caratteristiche
Vita intera:

  • durata consigliata da 2 a 5 anni;
  • permette la deduzione totale del premio da parte dell’Azienda;
  • può essere utilizzata come garanzia con le banche, al fine di negoziare migliori condizioni e diminuire le garanzie di firma;
  • può essere riscattata dall’azienda, creando ritorni economici per ricoprire eventuali perdite, evitando ricapitalizzazioni e atti notarili (posticipazione d’imposte) e tassata quale sopravvenienza attiva;
  • l’Azienda deve configurare come contraente e beneficiaria, per sostenere il principio di inerenza del costo, mentre l’assicurato è l’Uomo chiave, quindi nessuna imposizione fiscale in capo a quest’ultimo (no fringe-benefit);
  • prevede il pagamento di un capitale alla data di decesso dell’assicurato, in qualunque momento esso avvenga e consente il riscatto della polizza, a fronte di un limitato pagamento di premi (minimo 2 anni);
  • per la determinazione del capitale non esiste alcun limite massimo assicurabile, l’entità della copertura deve essere commisurata al ruolo produttivo della persona scomparsa e alla quota del valore patrimoniale della società spettante al socio al momento della stipula della polizza (per società di persone);
  • possibilità di retrodatazione della polizza per consentire di dedurre 12/12esimi;
  • influisce sul calcolo degli studi di settore in quanto da indicare nelle spese per acquisto di servizi.
Please follow and like us:

I commenti sono chiusi